Progressivamente 2018,De Rossi & Bordini e Ranestrane

  • by Claudio Lodi
  • 3 Months ago

Progressivamente Free Festival – 26 settembre, prima serata 
De Rossi & Bordini – RanestRane

Testo: Guido Bellachioma

La prima serata della 26esima edizione di Progressivamente ha ribadito che i festival e i concerti in generale non sono “fatti” solo dagli artisti sul palco ma anche dalla gente intorno. Quando l’atmosfera è giusta il risultato ha sempre una marcia in più. In questa caso c’erano anche tante persone, pure molti giovani (e questa è una splendida cosa)… se pensiamo poi che siamo partiti di mercoledì e con un turno infrasettimanale del campionato di calcio di Serie A::-) siamo felici davvero Un grazie enorme agli artisti che hanno aperto le danze, chiarendo come in area prog le musiche siano davvero tante e di livello: De Rossi & Bordini (tra Cherry Five e Opera Prima di Rustichelli e Bordini) hanno chiarito che si può suonare efficacemente con tastiere e batteria senza altri aiuti. In passato lo hanno ribadito gruppi eccellenti come quello formato da il tastierista Eddie Hardin e il batterista Pete York )entrambi ex Spencer Davis Group, Hardin sostituì un “cero” Steve Winwood). Il suono era asciutto e profondo, bello… non ridondante e diretto. Le RanestRane hanno picchiato duro, con un bel muro del suono, non disdegnando, quando serviva l’uso della melodia… sul palco ci sanno stare, la tecnica è notevole ma supportata da un grande cuore. Il loro STARCHILD, capitolo conclusivo della trilogia dedicata a 2001 Odissesa nello Spazio è un disco eccellente.

Foto: Alessandra Egidi

De Rossi & Bordini Galleria fotografica

Ranestrane Galleria fotografica

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
  • linkedin