• Homepage
  • >
  • Festival
  • >
  • Progressivamente Free Festival 2019 al Planet Live Club di Roma

Progressivamente Free Festival 2019 al Planet Live Club di Roma

  • by Guido Bellachioma
  • 2 Months ago

Progressivamente Free Festival 2019

Suoni progressive dal 1993

Dedicato a Demetrio Stratos a 40 anni dalla scomparsa (1945-1979) e a Giampiero Artegiani dei Semiramis (1955-2019).

Direzione artistica: Guido Bellachioma

Planet Live Club – via del Commercio 36

Inizio concerti ore 21:15 – apertura porte ore 20:00

Info: 06 5747826 – www.progressivamente.com

Media partner: Prog Italia, Classic Rock, Vinile, Suono, Radio Elettrica

Sponsor tecnico: Cherubini Strumenti Musicali, Roma

Dal 25 al 29 settembre il Planet Live Club di Roma ospiterà la XXVII edizione del festival, nato nel 1993 e diventato gratuito nel 2014, grazie alla collaborazione di tanti appassionati. Da qualche anno è stato deciso di far partecipare solo artisti italiani, in questo caso romani: Gianni Nocenzi, Arturo Stalteri, Reale Accademia di Musica, Semiramis, L’Uovo di Colombo, De Rossi & Bordini, Ellesmere, Laviàntica, Karmamoi, Sterbus. Giovedì 26, prima del concerto di Ellesmere e Laviàntica ci sarà la presentazione, ore 20:30 del monumentale libro Genesis – The Lamb, edito da Rizzoli per la collana Lizard).

È nostra tradizione dedicare ogni edizione di Progressivamente a persone della nostra musica che scompaiono, perché è grazie anche a loro se abbiamo questa “malattia” chiamata PROG!

Questa del 2019 la dedichiamo a Demetrio Stratos a 40 anni dalla scomparsa (1945-1979) e a Giampiero Artegiani dei Semiramis (1955-2019).

Senza memoria non c’è futuro…

Le riflessioni che facevo qualche tempo fa rimangono valide, perché non sempre si cambia idea, anzi qualche volta è doveroso avere un filo conduttore nella propria esistenza. Sbaglio? Forse, ma alcune volte errare, come nel caso di Progressivamente, fa stare bene. Non è il mio festival, anche se è un sogno ricorrente che ho cercato di mantenere in vita con passione, altrimenti, se irrealizzati, i sogni non tornano più a cercarti. Progressivamente dal 1993 è il festival fatto dalla gente che incontra la gente attraverso la musica, incontri veri e non virtuali, anche se io credo che i social network, per l’Italia Facebook su tutti, usati bene, siano una grande possibilità. Riscoprire il gusto di ascoltare musica socializzando, scambiando opinioni, mangiando insieme… vivendo collettivamente… un festival dove ognuno presta la propria opera gratuitamente, volutamente senza sponsor economici, al massimo ci aiutano nella promozione, che è già una grandissima cosa…

Grazie a tutti… dal primo all’ultimo (artisti, Cherubini per il supporto tecnico, il Planet per l’ospitalità, fonici e lavoratori sparsi) per partecipare gratuitamente alla realizzazione di questa ennesima avventura… solo con il vostro apporto è ancora possibile andare avanti.

È un festival “libero” soprattutto per queste emozioni condivise, perché è la casa comune dove ascoltare musica senza dover per forza fare altro, di chi pone la musica al centro della propria vita: non solo perché non si paga il biglietto.

Ogni realtà ha 60 minuti a disposizione e tutti i nomi sono scritti sul manifesto con il medesimo carattere, anche come grandezza, perché chi porta la propria arte sul palco ha diritto al medesimo rispetto: non importa quanto sia popolare uno rispetto all’altro, ancor di più se si partecipa in sintonia col nostro spirito “Free” J.

Nel corso degli anni abbiamo portato Progressivamente in location importanti (Centrale del Tennis, Testaccio Village, Parco della Casa del Jazz) o meno (Jailbreak, Castello) con artisti di livello “notevole” ma con questo nuovo corso ho riscoperto un po’ il piacere degli anni 70, quando si andava ad ascoltare musica a casa dell’amico più fortunato, coi genitori che non “rompevano” e magari l’impianto hi-fi posizionato in un salone accogliente… per cinque giorni spero che il Planet Live Club abbia questa atmosfera…

Vi aspetto… ciao.

Guido Bellachioma

Mercoledì 25

21:15 De Rossi & Bordini

Gianluca De Rossi: tastiere, voce – Carlo Bordini: batteria

22:30 L’Uovo di Colombo

Elio Volpini: chitarra, voce – Sabrina Scriva: basso – Lucrezio De Seta: batteria – Stefano Vicarelli: tastiere

Giovedì 26

20:30 Presentazione del libro Genesis – The Lamb (Rizzoli collana Lizard) con Carlo Massarini, Marcello Cirese e Simone Romani

21:15 Ellesmere

Roberto Vitelli: basso – Paolo Carnelli: tastiere – Fabio Bonuglia: tastiere – Giacomo Anselmi: chitarra – Daniele Pomo: batteria, percussioni, voce – Giorgio Pizzala: voce

22:30 Laviàntica

Luciano Stendardi: tastiere – Paolo Musolino: tastiere, chitarra acustica – Marco Palma: chitarra elettrica – Paolo Perilli: basso – Daniele Sorrenti: flauto, Minimoog – Roberto Rossi: batteria

Venerdì 27 Piano Night

21:15 Arturo Stalteri

pianoforte Bösendorfer Grand Piano 200

22:30 Gianni Nocenzi

pianoforte Bösendorfer Grand Piano 200

Sabato 28

21:15 Sterbus

Emanuele Sterbini: chitarra acustica, voce – Dominique D’Avanzo: voce, flauto traverso, clarinetto – Riccardo Piergiovanni – pianoforte, harpsichord – Carlo Schneider: sax alto

22:30 Semiramis

Vito Ardito: voce – Paolo Faenza: batteria – Ivo Mileto: basso – Daniele Sorrenti: tastiere – Emanuele Barco: chitarre – Rino Amato: tastiere

Domenica 29

21:15 Karmamoi

Daniele Giovannoni: batteria, tastiere – Alex Massari: chitarra – Alessandro Cefalì: basso – Sara Rinaldi: voce solista

22:30 Reale Accademia di Musica

Pericle Sponzilli: chitarra – Fabio Liberatori: tastiere – Erika Savastani: voce – Andy Bartolucci: batteria – Fabio Fraschini: basso

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
  • linkedin